Home Page – Ecce Pizze 2013

Ecce Pizze 2013: Il Programma

 

Il cinema, per una idea diversa di cultura cittadina

 

Lunedì 7 Ottobre riparte Ecce Pizze, una storica iniziativa culturale degli Studenti di Sinistra, con il contributo dell’Università degli Studi di Firenze. Ecce Pizze è una rassegna gratuita di cinema per studenti universitari che anche quest’anno si svolgerà presso i locali del Teatro Puccini e del Cinema Alfieri.

Ultimamente però riuscire a reperire le “pizze” è diventata impresa sempre più ardua. Dal gennaio 2014 sarà pressoché impossibile continuare a proiettare in pellicola: il regime di oligopolio dei multisala e delle case di distribuzione sta imponendo un passaggio forzoso alla tecnologia digitale. Come primo effetto sta diventando ancora più difficile reperire i titoli non destinati al pubblico di massa. Inoltre la conversione alla tecnologia digitale, che richiede un ingente investimento da decine di migliaia di euro, sta letteralmente mettendo in ginocchio le piccole sale, aggravando un problema che già negli anni passati abbiamo denunciato anche sul territorio fiorentino.

Per questo quest’anno, alle tradizionali e ormai storiche proiezioni al Teatro Puccini, affiancheremo due serate al Cinema Alfieri, di recente riapertura nel centro storico fiorentino. Oltre all’opportunità di dare visibilità (e vivibilità) ad una realtà piccola che vuole porsi come alternativa al “punto di vista unico” imposto, riteniamo fondamentale la rinascita di spazi di aggregazione per gli studenti (e non) all’interno del centro storico. Sentiamo l’esigenza di una Firenze non solo capitale internazionale della cultura ad uso (e soprattutto consumo) dei turisti, ma anche centro vivo e partecipato di elaborazione culturale.

In questo quadro, riteniamo che continuare ad organizzare iniziative gratuite e di alto valore culturale come Ecce Pizze sia fondamentale per gli studenti e non solo.

“Ecce Pizze: come mai questo nome? Le proiezioni cinematografiche avvengono grazie alla trasmissione di pellicole di celluloide di 35 mm, che in gergo cinematografico vengono chiamate “pizze”, dalla scatola piatta e circolare in cui si custodiscono i rotoli di pellicola.